HomePage

Cos’è la Normodinamica

La normodinamica, termine che allude alle dinamiche della vita ordinaria come terreno e combustibile del processo evolutivo, è il metodo teorico-pratico ideato da Paolo Menghi, che intende la normalità come piena realizzazione delle potenzialità umane

L’insegnamento di Paolo Menghi nasce con l’intento di aiutare l’essere umano ad aprirsi all’esistenza e a risvegliarsi dall’identificazione ipnotica con un io ristretto.
Il suo metodo si fonda sulla meditazione quale strumento di consapevolezza utile a modificare i propri automatismi e a entrare in un contatto profondo con aree e istanze personali nascoste o ignorate, nel quale possa “riemergere l’inconscio”. (altro…)

    APPROFONDIMENTI

La coppia utile

di Paolo Menghi

“Non conviene far riferimento a un modo di vivere in coppia migliore di un altro, ma alla continuità di un processo dove un tipo di rapporto può in un caso rappresentare una dimensione da acquisire, in un altro una dimensione da lasciare. Lungo il processo evolutivo abbiamo bisogno infatti di esperienze relazionali diverse, che vanno a nostro vantaggio o svantaggio in rapporto al tempo in cui avvengono. Può quindi essere più sensato chiedersi (altro…)

Meditare significa entrare nella coscienza priva di oggetto

di Paolo Menghi

Meditare significa entrare nella coscienza priva di oggetto, ma è inutile pretendere di meditare fintanto che non siano attivati gli altri centri di energia lungo il nostro asse cerebrospinale. Non bisogna avere fretta, ma occorre lavorare con costanza e umiltà seguendo al dettaglio le indicazioni impartite dalla guida che si è scelta. (altro…)

Il “buon combattimento”: pensieri sparsi e qualche considerazione di metodo

di Antonio Ricci.
Articolo tratto dal blog www.manualeinapplicabile.it.

“Nessuno può dire di se stesso in modo veritiero di essere una merda. Perché, se lo dicessi, potrebbe anche essere vero in un certo senso, ma non potrei essere intriso di quella verità: poiché in tal caso dovrei impazzire, oppure cambiare me stesso.”
L. Wittgenstein –  Pensieri diversi.

Plutarco racconta che il re spartano Plistarco, «sentendo un oratore che faceva continuamente battute di spirito, gli disse: “straniero sta’ attento che, a furia di dire buffonate, non diventi un pagliaccio, alla stregua di quelli che passano il tempo a lottare e diventano dei lottatori”».[2]

(altro…)

Apprendere dall’esperienza (04/12/2016)

A cura di Antonio Ricci con la collaborazione di Angela Attianese e Valeria Vicari
Seminario di aggiornamento per insegnanti di Normodinamica e Normodinamica base.
Roma, 4 dicembre 2016

Il passaggio dall’esperienza psicofisica ad una conoscenza che sia utile, reale e profonda non è scontato. Non basta l’azione, così come non è sufficiente un puro sapere teorico, affinché si attivi un vero processo d’apprendimento e di cambiamento.
Nella Normodinamica viene posta una specifica attenzione alla pratica e all’esperienza come sede di attingimento (altro…)

Il confine nella relazione

Formazione, dinamica e ristrutturazione dei confini
di Matilde Mattia
Relazione presentata alla Giornata di Studi “Il Confine nella relazione”, Roma, 2 novembre 2014

“Il confine è un luogo fecondo”, un’espressione, tratta da un libro, che ben rende l’immagine prospettica che guida il mio lavoro sulla e attraverso la relazione nei contesti di vairagya yana. Parla di uno spazio liberato dalla coazione alla fuga o all’attacco, al conformismo o alla guerra, all’essere escluso o inglobato, disperso o ingabbiato, invaso o corazzato;  (altro…)

La meditazione nell’esperienza normodinamica

Processi di integrazione, trasformazione e crescita.
di Nicola Vitale
Relazione presentata alla Giornata di Studi “Meditazione e Normodinamica”, Soriano nel Cimino (VT), 6 novembre 2011.

Che la meditazione nell’insegnamento di Paolo Menghi rivesta un ruolo centrale non è solo un modo per introdurre il discorso. Essa costituisce realmente il fulcro del suo insegnamento. “La meditazione – sostiene infatti Paolo Menghi – è la più grande rivoluzione mai esistita”. Il suo approccio alla meditazione è stato multidisciplinare e multidimensionale. La meditazione silenziosa, la sadhana, la meditazione relazionale, il canto, (altro…)

La relazione virtuosa tra responsabilità e decentramento

Riflessioni sul rapporto educativo in Platone, Lévinas e nello Yoga
di Marilella Faretra

Premessa
In questa riflessione sul rapporto educativo in Platone, Lévinas e nello Yoga proverò a mettere in relazione mondi saggi diversi col tentativo di individuare quali siano i parametri essenziali ad una relazione educativa significativa per la vita. Proverò a dialogare con personalità, epoche e contesti distanti tra loro, ma ugualmente assimilabili quali quelli evocati dal famoso mito della caverna di Platone (altro…)

Formazione Normodinamica base – Yoga Evolutivo

La Normodinamica, il metodo ideato da Paolo Menghi, si occupa di favorire durante tutto l’arco vitale un apprendimento che si basi sull’essere e non solo sul sapere e sul saper fare: un lavoro su materia, energia e psiche in una prospettiva evolutiva.

Obiettivi di base del corso di formazione
Apprendere a condurre un contesto didattico di insegnamento dello Yoga Evolutivo, di gruppo o individuale, attraverso una specifica yana. Avere una visione globale dell’approccio normodinamico alla persona relativamente agli strumenti utilizzati e ai contesti a disposizione. (altro…)