Lo Yoga Evolutivo

Lo Yoga Evolutivo è un sistema di pratiche corporee che integra diverse discipline orientali e occidentali antiche e moderne volte a migliorare la connessione e la sinergia tra livello fisico, emotivo e mentale.

Utilizza strumenti sia di derivazione tradizionale che di nuova concezione per aiutare a:
– aumentare la consistenza fisica e psichica;
– ricercare l’allineamento coerente di pensiero, parola e azione;
– studiare i modelli automatici di risposta per scoprirne le potenzialità e i limiti;
– imparare ad usare lo stress anziché subirlo;
– lavorare per ampliare la libertà di azione usando creativamente il potenziale energetico insito in ogni stato emotivo.

E’ costituito da tre discipline che, pur nella diversità di approcci, strumenti e obiettivi specifici, hanno come obiettivo comune la meditazione in azione:
Ekatva Yana la via dell’integrazione nell’unità
Tejas Yana la via della lama affilata
Vairagya Yana la via del contatto e del distacco

Ekatva Yana la via dell’integrazione nell’unità
Ekatva Yana studia la relazione dell’individuo con il proprio organismo, con l’obiettivo di condurlo verso una crescente interezza, armonia, forza e coerenza. Questa disciplina prevede l’apprendimento di tecniche di integrazione psicosomatica e di utilizzo consapevole del respiro, derivanti dai principali sistemi di yoga e di meditazione, per attivare al proprio interno un’osservazione neutra e non giudicante e l’accettazione di ciò che accade all’organismo a livello fisico, energetico, emotivo e mentale.

Tejas Yana la via della lama affilata
Tejas Yana è una disciplina marziale che ricerca neutralità nell’azione attraverso la conoscenza, l’utilizzo e il superamento delle reazioni emotive che insorgono nell’ambito di ogni relazione conflittuale e competitiva.
Questa disciplina prevede l’apprendimento di tecniche connesse alle arti marziali per imparare a costruire un centro interno di riferimento stabile in situazioni di attrito, e ad utilizzare fino in fondo le proprie risorse, comprese quelle nascoste nello stress e nella stanchezza.

Vairagya Yana la via del contatto e del distacco
Vairagya Yana privilegia il contatto quale canale d’intervento curativo, basato sull’ascolto ricettivo e l’accoglimento.
Prevede, a tal fine, la conoscenza del proprio funzionamento fisico, emotivo e mentale come condizione necessaria per la comprensione di un altro essere umano.
Guida alla ricerca dei meccanismi che distorcono la percezione della realtà e offuscano l’intuizione.

Vedi anche: http://www.normodinamica.org/2012/02/05/yana-le-discipline-dello-yoga-evolutivo/